Military Standard, questo sconosciuto... - Risorse gratuite - Extrematech - Tecnologia per il lavoro in ambienti estremi

Logo_Extrematech
Vai ai contenuti

Military Standard, questo sconosciuto...

Extrematech - Tecnologia per il lavoro in ambienti estremi
Pubblicato da in Guide e Terminologia ·
Tags: MILSTDMilitaryStandardMilSpecMilitarygrade
Quello del Military Standard è un argomento complesso che spesso genera confusione nell’utente finale non “esperto”.

Proviamo a fare chiarezza, partendo dall’inizio: che cos’è uno standard?

In generale: uno standard è, in sostanza, un modello di riferimento.

In ambito tecnico, lo standard definisce una tecnologia, un prodotto o un processo ed è realizzato da un’autorità, detta ente di standardizzazione,  che è in grado di definire delle specifiche tecniche precise.

Queste specifiche tecniche hanno lo scopo di offrire agli interlocutori un linguaggio comune, una serie di caratteristiche che prodotti/processi o tecnologie devono avere per poter garantire l’interoperabilità dei sistemi.

Ti garantisce in sostanza di essere sicuro che il prodotto o la tecnologia che cerchi rispondano esattamente alle caratteristiche che ti servono.

Gli standard sono numerosi e riguardano praticamente tutti gli ambiti della nostra quotidianità: esistono standard agroalimentari, standard tecnologici, standard linguistici ecc.

E naturalmente, esistono gli standard militari.

Potrai trovare delle sigle come MIL-STD, MILSPEC, Milspecs...sono tutti riferibili alla stessa cosa.

Come vedi, parlo al plurale, perché non esiste UNO standard militare, ma ovviamente a seconda dell’ambito che si va ad affrontare ce ne sono molti.

Farti un elenco di tutti gli standard militari esistenti sarebbe troppo lungo, e non è lo scopo di questo articolo, quindi  focalizziamoci solamente su quello che è il nostro ambiente, cioè quello delle condizioni di lavoro estreme.

Gli standard che ci riguardano trattano di caratteristiche tecniche MINIME per avere dispositivi e materiali resistenti a shock termici, vibrazioni, urti ed impatti, sabbia, sale ed umidità.

Quelli più “comuni”, che può capitare di incontrare nel nostro “cammino professionale”, sono i seguenti:

  • MIL-DTL-901E

  • MIL-STD 167-1

  • MIL-STD 461 E / F

  • MIL-STD 810G
     


Brevemente, ti riassumo qui i loro ambiti di applicazione, in maniera molto sintetica perché ognuno di loro richiederebbe un approfondimenti di pagine e pagine…è solo per darti un’idea di quello che è il “panorama”.
 
 
MIL-DTL-901E: descrive i requisiti di prova degli urti ad alto impatto per macchine, attrezzature, sistemi e strutture a bordo di navi di superficie e sottomarini, per verificare la capacità degli impianti di bordo di sopportare carichi di urto dovuti agli effetti di armi nucleari o convenzionali o shock meccanico ambientale durante il funzionamento.


 
MIL-STD 167-1: specifica le procedure e stabilisce i requisiti per le prove di vibrazione ambientali ed eccitanti internamente delle apparecchiature di bordo navali installate su navi con propulsione ad alberi convenzionali.


 
MIL-STD 461 E / F: questa norma copre i requisiti e i limiti di prova per la misurazione e la determinazione delle caratteristiche di interferenza elettromagnetica (emissione e suscettibilità) di apparecchiature elettroniche, elettriche ed elettromeccaniche.


 
MIL-STD 810G: questo standard, che spesso viene definito anche come "Military grade", descrive dettagliatamente le procedure di collaudo progettate per determinare il modo in cui l'attrezzatura regge in una varietà di condizioni che l'apparecchiatura può incontrare durante l'uso, il trasporto e l'immagazzinamento. Queste condizioni includono temperatura, impatto, vibrazione, umidità e altro.

 
Come ti dicevo, questi sono quelli che più comunemente incontriamo, trattando tecnologia per ambienti estremi. In particolare il 461E ed il 810G sono quelli maggiormente richiesti dai nostri clienti, non solo militari ovviamente.

In altri articoli affronteremo uno per uno gli standard elencati sopra, per ora era importante darti “un’infarinatura”.

Ma perché è importante verificare se i dispositivi che vuoi acquisire aderiscono o meno ad uno di questi standard? Beh, molto banalmente perché questi standard CERTIFICANO la resistenza del tuo dispositivo!

Non tutti i dispositivi rugged, infatti, hanno ottenuto il MIL-STD, quindi è importante verificare sempre il tipo di utilizzo, l’ambiente in cui dovrai operare ed il tipo di rischi a cui l’attrezzatura sarà sottoposta.

Aspetta, te lo riscrivo in grande in modo che sia chiaro il concetto: NON TUTTI I DISPOSITIVI RUGGED OTTENGONO IL MILITARY STANDARD.

Pensavi fosse facile eh?? :D

 
Sbagliare la valutazione iniziale vuol dire buttar via soldi, sappilo.




In realtà non  è semplice valutare tutti questi parametri, per cui…CONTATTACI e togliti ogni dubbio.


Voto: 4.0/5
centralino attivo dal lunedì alla domenica
dalle ore 9.30 alle ore 19.00

chiamaci allo 040 899 2202

scrivi a info@extrematech.it

Extrematech è un marchio di
Northernstar Project s.r.l.
Via del Follatoio 12
34147 Trieste
P.IVA 01213070327
Privacy Policy
Torna ai contenuti